Giulia Agazzi - Consulente viaggi su misura

VALIGIA: i miei consigli per prepararsi a un viaggio!

Come mi organizzo prima di un viaggio?

E’ una bella domanda a cui rispondere, ma è sempre emozionante per me organizzarmi come se tutte le volte  fosse il primo viaggio: dopotutto  anche se sono una professionista del settore, sono anche una viaggiatrice come voi 😊

 

Prima di un viaggio cerco di organizzarmi con largo anticipo e vi dò ora anche qualche consiglio da copiare:

1. Valigia:

la preparo almeno una settimana prima e negli anni ho migliorato il metodo per essere più organizzata e renderla funzionale.
Da ex backpaker, ho comprato degli organizer da valigia in cui tutto è diviso in comparti tra vestiti mare, sera, giorno in modo da non rifarla ogni volta dato che durante i miei viaggi di lavoro, cambio diversi hotel da testare.

In alcuni resort, per esempio alle Maldive, non porto nemmeno il telo mare o accappatoio perché saranno disponibili in struttura.

 

2. Peso e dimensioni valige:

prima di partire, leggo con attenzione i documenti rilasciati dal tour operator con i vari dettagli e per ogni dubbio consulto il sito ufficiale della compagnia aerea.

Per i viaggi a medio raggio il peso della valigia è di 15 Kg mentre per i viaggi intercontinentali, il peso varia a seconda dalla compagnia aerea e della tipologia di classe: volendo si può aggiungere anche degli extra (da 23 kg fino ai 32 kg).

Cerco di non arrivare al limite con i kg consentiti e lascio sempre posto per qualche souvenir da viaggio.

 

3. Liquidi in valigia da stiva:

presto molta attenzione a quale liquidi imbarcare.

Se sto partendo a testare alcuni resort di categoria 4s -5s, in genere mi porto solo ciò che è strettamente necessario tra cui detergente viso, crema protettiva e crema corpo.

Il resto tra cui shampoo, bagnoschiuma, balsamo, kit spazzolini-dentifricio, phon capelli invece no, essendo presenti in camera.

 

4. Biglietti volo e documenti:

ho sempre consigliato di stampare i vari documenti (copia contratto di viaggio, visti on line) e avere una copia sul telefono: io per sicurezza tengo anche una fotocopia del mio passaporto, in caso di possibile smarrimento.

 

5. Esim:

è la sim virtuale per avere un buona connessione internet all’estero e attivo il piano tariffario in base al paese di destinazione prima di imbarcarmi, in modo che arrivata a destinazione risulti già attivata. Io consiglio questo sito Airalo https://www.airalo.com/.

Per internet io consiglio la Esim solo se è strettamente necessario, in quanto in altri posti,  come ad esempio le Maldive, avrete il wifi in ogni angolo all’interno del resort.

 

6. Wifi-portatile:

mi è capitato di utilizzarla soprattutto in Giappone. Senza aver bisogno di una Esim, il segnale è costante e mi ha permesso di avere internet ovunque e in ogni momento. L’ho trovato nel primo hotel in cui ho iniziato il tour e l’ho riconsegnato in aeroporto prima di partire: super consigliato!

 

7. Cartine e sigarette elettroniche:

prima di partire mi confronto sempre con i tour operator con cui collaboro specializzati nella destinazione e consulto il sito www.viaggiaresicuri.it,oppure preferisco leggere anche siti governativi della meta scelta. Anche se non fumo, consiglio ai miei clienti di prestare attenzione per le sigarette elettroniche, in quanto non in tutti i paesi viene accettato -come in Thailandia o a Mauritius-il possesso delle cartine per la preparazione delle sigarette.

 

 

8. Pagamenti contanti o carte di credito:

prima di partire di solito non cambio in Italia i contanti, ma solo sul posto e evito di cambiarli in aeroporto preferendo una banca locale dove è conveniente il cambio valuta.

Il mio consiglio è quello di cambiare i soldi solo se è strettamente necessario e preferire di utilizzare carte di credito o bancomat: la scelta dipende anche dalla destinazione scelta.

 

9. Gadget di viaggio-souvenir:

quando torno in Italia e compro piccoli ricordi, cerco di  imbarcare  tutto nella valigia, ma per i gadget nel bagaglio a  mano conservate sempre la ricevuta dei Duty free o il certificato d’origine in caso di acquisto di gioielli (ad esempio la perla di Tahiti).

 

10. Business Class:

mi è capitato di testarla per andare alle Maldive e che dire… sicuramente è un altro modo di viaggiare!

Avevo acquistato un biglietto economy nella tratta più breve (Doha-Malè) ma in fase di check in si può fare up-grade: non solo per ottenere il prezzo migliore, si può chiedere al gate oppure anche prima di imbarcarti.<br>

Ho avuto la priorità in fase di check-in fino ai controlli e a bordo menu alla carta con scelta dagli antipasti fino ai dolci!

 

11. Bagaglio a mano:

è l’alter ego del mio bagaglio da stiva e porto ciò che mi servirà al mio arrivo senza dover disfare la valigia da stiva. E’ anche un metodo per evitare di rimanere senza un ricambio nel caso in cui la valigia venga smarrita.

Porto con me anche la borraccia termica vuota, perché in alcuni aeroporti nel mondo non è ancora consentito portare liquidi sopra i 100 ml a differenza di Milano Malpensa (Terminal 1).

 

12. Dispositivi elettronici (ipad, cuffie, pc portatile, cavi, adattatore, power bank):

Porto tutto con me nel bagaglio a mano, tra cui anche il pc portatile, ma deve essere spento senza custodia per snellire i controlli negli aeroporti soprattutto negli States.
Importante ricordarsi di non imbarcare power bank, ma solo nel bagaglio a mano!

 

13. Farmaci:

sono sempre nel bagaglio a mano, in una busta trasparente nella loro confezione originale, in modo che nei vari scali le autorità li possano identificare.
Personalmente non ho patologie in cui mi servono farmaci precisi, ma ad alcuni miei clienti nel caso consiglio la prescrizione medica da portare con sè.

 

14. Airtag Apple:

un piccolo accessorio che attacco alla mia valigia e mi consente di rintracciarla in ogni momento connettendo tramite Bluethoot con il mio Iphone: posso seguire ogni suo spostamento in ogni istante.

 

Vi sono utili questi miei consigli?

Continuate a seguirmi sul blog per averne altri e per scoprire tante altre curiosità e se avete intenzione di partire per le Maldive, leggete il mio articolo al riguardo: https://www.giuliaagazzi.it/maldive-i-miei-consigli-su-questo-viaggio/

Picture of Giulia Agazzi - Consulente Viaggi Online

Giulia Agazzi - Consulente Viaggi Online

Piacere di conoscervi!
Sono Giulia, la tua consulente viaggio di fiducia: ho deciso di intraprendere questo percorso perchè voglio aiutarvi a trovare la soluzione migliore per vostre vacanze.

Consulenza gratuita

Compila il form e prenota la tua call gratuita di 30 minuti!